Il pinguino innamorato. Ovvero: l’amore è cieco ma ha la suola!

Quante volte è capitato di vedere coppie assortite in modo abbastanza improbabile e chiederci "ma come possono stare insieme questi due?! Sono così diversi!".
Generalmente, in questi casi si risponde che l'amore è cieco, che al cuor non si comanda e via discorrendo.
Tuttavia, al Sea Life Centre di Costance (Germania) si è andati molto, ma molto oltre.

Napoleone Bonaparte e Wellington, infatti, si sono innamorati.
Il che è strano per una serie di motivi.
Il primo è che Bonaparte e il duca di Wellington non è che si siamo mai visti di buon occhio, non a caso a Waterloo è successo quel che è successo.
Il secondo, è che Napoleone Bonaparte e Wellington – quelli "originali", almeno –  sono morti e stramorti.
Il terzo è che Napoleone Bonaparte è un pinguino e Wellington è la marca di uno stivale di cui si è perdutamente innamorato.
Lo stivale (bianco e nero, per la cronaca!) aveva, inizialmente, l'abitudine di calzare il piede di tale Dennis Kuebler, uno degli addetti alla cura dei pinguini.  La prima volta che fece il suo ingresso nell'area adibita a questi animali, tra lui e Napoleone scoccò immediatamente la scintilla.
Napoleone è un bel pinguinottone focoso e, dimentico di tutti gli altri pinguini, ha subito iniziato a sfoderare le sue armi di seduzione su Wellington, il quale pare non abbia opposto grande resistenza, anzi, ha prontamente abbandonato il fido Kuebler (che si sentiva decisamente di troppo) per andare a vivere con Napoleone.

Gli etologi e i veterinari del parco, tuttavia, non hanno reputato normale il comportamento di Napoleone, il quale si accoppiava felicemente con lo stivale e gli stava sempre appiccicato, continuando ad aggredire tutti i maschi che si avvicinavano troppo a Wellington. I veterinari hanno dunque pensato bene di portare Wellington lontano da Napoleone.
Il povero pinguino innamorato, però, si è lasciato quasi morire per amore: si è accucciato nello stesso posto dove lo stivale soleva riposare (e diciamocelo: gli stivali sono piuttosto statici) e ha smesso di mangiare.
Si è tentato, dunque, di farlo accoppiare con qualcosa che non avesse la suola ma nulla da fare. D'altra parte, si sa che i pinguini sono monogami.
Ora Napoleone verrà direttamente trasferito nel recinto delle femmine, nella speranza che un gineceo con becco e penne possa fargli dimenticare l'adorato Wellington…

This entry was posted in Uncategorized and tagged , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Il pinguino innamorato. Ovvero: l’amore è cieco ma ha la suola!

  1. Gegia88 says:

    Ma povero Napoleone!!!Avrebero potuto lasciargli il suo Wellington…in fondo l'amore è cieco e se lui si è innamorato di uno stivale, non è colpa sua!Adesso sarà un pinguino depresso….chissà come si sente Wellington, invece!;-)
    Baci e grazie per averci raccontato questa divertente storia!
    Giulia.

  2. alecomeale says:

    Ma perchè portargli via lo stivale, dico io!!
    Povero Napoleone…
    Ridate lo stivale a Napoleone… e fatevi i fattacci vostri!
    Ecco.

  3. RominaFan says:

    Comunque, evidentemente in quel posto lavorano solo ed esclusivamente uomini…una donna avrebbe capito al volo l'amore del pinguino per le scarpe e mai si sarebbe sognata di privare Napoleone del suo amore!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *