Tra premi, lavoro e marcatori tumorali

Eccomi di nuovo tra voi, finalmente! Negli ultimi giorni ho latitato ma sono assente giustificata, giuro! E poi, per farmi perdonare, ho tre buone notizie.

Tanto per cominciare, ho ritirato questa mattina il risultato delle analisi. ESIGO applausi a scena aperta perchè – non per vantarmi – ma sia i marker, sia le analisi che mi ha prescritto la ginecologa sono perfette. C’è solo un valore lievemente mosso ed erano anni che la media degli asterischi sulle mie analisi non era così bassa. Questo mi consola perché significa che, dopo la chiacchieratina che ho fatto con i miei linfonodi tempo fa, la pace armata continua. Pablo (che sta ancora lì a farsi gli affatti suoi nella mia mandibola) sta tenendo a bada i suoi compari e io li sto tollerando. Hanno abbassato la cresta. Verso marzo la C reattiva e la VES erano alte ma ora pare tutto in ordine. Fra tre mesi, nuovo giro di controlli perché comunque la situazione va monitorata a stretto giro. Intanto stavolta è andata alla grande.

Ho trovato un lavoro, a tempo record oltre tutto. Ho anche avuto la prova che il mio karma, evidentemente, mi porta in una certa direzione e basta, per quanto io tenti di venirne fuori in tutti i modi. Speravo di poter cambiare genere di lavoro (insistono a farmi lavorare sempre nello stesso contesto, anche se insisto a spiegare che non sono tagliata per certi ambienti), nonché la zona dove ho sempre lavorato. Invece ho trovato di nuovo lo stesso tipo di lavoro (anche se in un contesto più piccolo) e, per di più, a si e no 500m dagli altri due uffici dov’ero prima. Sempre lì. E’incredibile. Mi sono rassegnata e guardo il lato più positivo di tutti: a parte il fatto che ho un lavoro e non è roba da poco, posso ritrovarmi a pranzo quando mi pare con le mie ex colleghe, che sono persone fantastiche. L’unica cosa rognosetta è che lavoro dalle 10:00 alle 20:00 e tornare a casa dopo le 21:00 con i mezzi pubblici in una città come Roma (che non è una grande capitale europea, anche se si sarebbe portati a dirlo) richiede occhi ben aperti. E’per questo che ultimamente mi sono affacciata raramente: mancanza oggettiva di tempo! Ma ho intenzione di rimediare, io senza questo blog soffoco, quindi inizierò a portare il netbook con me e me ne andrò al parco a scrivere durante la mia fin troppo lunga pausa pranzo.

In ultimo, sia AlecomeAle, sia Mia mi hanno assegnato questo bellissimo premio, ma per quello scriverò un altro post perchè devo ancora decidere a chi rigirare il mio trofeo, per ora mi limito a ringraziarle di cuore!

 

 

This entry was posted in Blog Terapia, Buffe cose della vita, Cancer Bloggers, Cancro, Follow Up e Visite Varie, Linfoma di Hodgkin, Pensieri e Parole, Piccoli Piaceri della Vita. Bookmark the permalink.

14 Responses to Tra premi, lavoro e marcatori tumorali

  1. Nonsolomaggie says:

    Ma che belle notizie! Complimenti Romina 🙂

  2. Arcobaleno says:

    Te lo meriti questo premio virtuale! Ti meriti tutto il bene di questo mondo!!! Ciao da Anna Rosa

  3. Angela says:

    Sono tanto felice per te e ti auguro che il tuo futuro continui ad essere sereno dal lato salute e fortunatissimo nel frangente lavoro! Un abbraccio sincero Angela

    • RominaFan says:

      Guarda, speriamo che duri. Il lavoro di per sé non è di quelli che mi fa impazzire, però è un lavoro e va benissimo così. Quanto alla salute, ti confesso che i marcatori mi preoccupavano un pò, invece sono perfetti!

  4. rita says:

    Del lavoro già sapevo e alcune cose già ci siamo dette in proposito….il premio che Ti hanno assegnato, condivido pienamente, è più che meritato ma la grande e bellissima notizia, sono, ovviamente, gli esiti delle analisi.
    Ora rilassati un po, visto che qualcosina inizia a girare nel verso giusto….poco per volta

    • RominaFan says:

      Ah, sì, intanto per ora va bene così e non mi pare poco. Poi tra tre mesi vediamo, ma intanto va bene così…!

  5. piccolavale says:

    Quante belle notizie!!!! Un evviva per le analisi e un in bocca al lupo per il nuovo lavoro. Io, da inguaribile ottimista, credo che anche se ti trovi nello stesso settore di sempre, potresti incontrare un ufficio “umano” dove trovare la tua dimensione. Te lo auguro.
    Un abbraccio

    • RominaFan says:

      Ma ciao! Io, in fatto di auspicabile umanità degli ambienti lavorativi che (mio malgrado) frequento ho smesso di essere ottimista da un pezzo. Spero che questo sia meno peggio degli altri, il che sarebbe un grande passo avanti se pensi che in certi ambienti lanciare una risma di fogli per la stampante addosso alla segretaria è considerato normale. Ovviamente, risma chiusa, quindi ti garantisco che fa male…incrociamo le dita!

  6. Wiz says:

    Vai, Campionessa!!!

  7. Rosalba says:

    Sono contente che i marcatori sono a posto! e per i lavoro speriamo vada tutto per il meglio………………….io oggi ho fatto la Pet (che palle!!!!!!!!) aspetto il risultato Lunedì…………………

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *