Una scimmietta di otto anni

Ricordo quando avevi un paio d’anni e ti portavo al parco. Eri sul passeggino e, agitando il pugnetto, dicevi una frase che ti avevo insegnato “Mmamo a pappooo!” (=andiamo a spasso!)

Ricordo che quando non sapevi pronunciare una parola, ripetevi due volte le sillabe che sapevi dire. Zia Romina era difficile, e allora mi chiamavi “Mmimmina”, e tutte le signore al parco dicevano “Uh, ma che carino, ti chiama mammina” “Herm, veramente non proprio, ma…”

Ricordo che hai sempre avuto il tuo bel caratterino. Non a caso eri appena un marmocchietto eppure per carnevale scegliesti il costume da imperatore. Imperatore. Mica principe azzurro!

Ricordo tutti gli abbracci che mi dai e tutti i baci che mi stampi. Sono miliardi ma non potranno mai essere troppi da ricordare. Ricordo tutte le grattatine alla schiena che mi chiedi e ricordo tutte le volte che ti sei addormentato in braccio a me.

Ricordo tutte le volte ci siamo sdraiati per terra a sfogliare i libri sugli animali. Mi chiedi sempre di raccontarti la storia di Shaun Ellis, l’uomo che ha vissuto con i lupi. Ti piace tanto l’episodio in cui Shaun aveva la febbre alta e voleva andare a bere al fiume ma uno dei lupi del branco gli saltò addosso ringhiando e impedendogli di alzarsi. Ti piace perchè il lupo non era impazzito: si era accorto, annusando l’aria, che nei paraggi c’era un orso e non voleva che Shaun, debole e malato, si allontanasse dal branco, rischiando di incontrare l’orso.

Ricordo che una volta ti sono venuta a prendere all’asilo e tu proprio non te lo aspettavi perchè hai cominciato a dire a tutti i tuoi compagnetti “io ho Zia Romina, io ho Zia Romina!”

Ricordo “PRONTO?! ZIA ROMINA HO FATTO I MUFFIN!!”

Ricordo che sin da piccolissimo hai avuto una dote che generalmente i bambini piccoli non hanno: il senso dell’umorismo. E ricordo quindi anche decine e decine di tue battute fulminanti, disarmanti, esilaranti.

Ricordo tutte le cose che dici a/su Zio Maschio Alfa (“Zia, perchè non lasci Nicola e ti fidanzi col mio maestro di nuoto?” “Zia, ma uno un pò meglio non l’hai trovato?”, per arrivare poi a “Zia, ma quando arriva Zio Alfa? Lo chiamiamo in ufficio che lo saluto?”), vi pizzicate sempre ma vi piacete un sacco.

Ricordo “Come fa un pulcino nel forno?!…………………………….PIO-PIO PIO-PIO, PIO FOCO, PIO FOCO!!!”

Ho milioni di immagini di episodi fantastici su di te e la parte più bella sai qual è?! CHE SIAMO SOLO ALL’INIZIO!

Buon compleanno, Nipotonzolo Numero Due, sono 8 anni adesso!

 

 

 

 

This entry was posted in l'amore è..., Pensieri e Parole. Bookmark the permalink.

14 Responses to Una scimmietta di otto anni

  1. Claudia says:

    Buon compleanno a nipotonzolo numero 2!
    Il tuo post rispecchia perfettamente il rapporto che ha mia sorella con il mio piccolino di 3 anni e trasmette tutto l’amore che provi per il tuo nipotino
    Ciao
    Claudia

    • RominaFan says:

      Grazie! Guarda, sarà che non ho figli miei, sarà che sono diventata zia a 18 anni ma, sarà che sono figherrimi e quindi stravedere per loro è facile ma…io li adoro! Tua sorella e il tuo bimbo sono fortunatissimi ad avere questo legame, perchè secondo me rimane negli anni…un abbraccio!

  2. ziacris1 says:

    degno nipote di cotatnta zia…
    auguri nipotonzolo…che carini che siete

    • RominaFan says:

      Io lo dico sempre che se sono belli, bravi e intelligenti è perchè la genetica non è un’opinione!

  3. rita says:

    Auguri ometto! E tienita ben stretta questa zietta così speciale…..

  4. Widepeak says:

    che benedizione potersi godere i nostri fantastci nipotelli!!!
    auguri a lui e auguri alla fantastica zia 🙂

  5. alecomeale says:

    Cosa mi piace di te? che si passa dalle risate (vedi il post precedente) alle lacrime velate dovute all’emozione…
    Il tuo rapporto con Nipotonzolo Due è lo stesso che ho io con il mio Superntipotone Pippi: ha 7 anni e mi chiama Iaia da quando aveva 6 mesi… non riusciva a dire Zia per cui per lui io ero e sono Iaia.
    Quando è nata la Tata non voleva nemmeno entrare in stanza per vederla. Povero amore, chissà cos’avrà provato… Vedere lui tenere in braccio la Tata con i suoi quasi 13 chili è un’emozione bellissima…
    Buon compleanno Nipotonzolo Due!

    • RominaFan says:

      Grazie Ale, ma è la vita che è così: un giorno ti capita la cosa da ridere e il giorno dopo il cuore ti balla perchè i tuoi nipoti crescono…
      Anche una mia cara amica giusto qualche settimana fa mi raccontava che suo nipote (col quale anche lei ha sempre avuto un legame strettissimo) quando lei ha avuto il bimbo non l’ha presa proprio benissimo…non deve essere facile, per loro, in effetti…poveri cuccioli spodestati!
      Un abbraccio!

  6. Mapiova says:

    Romina mi fai un corso accelerato per “essere zio”? Ho 6 nipoti ma faccio enorme fatica a rapportarmi con loro. Ho scoperto da mia mamma che per loro ero “lo zio che non parla” . Quando ancora abitavo con i miei e la domenica sera i miei fratelli venivano a cena io mi chiudevo in camera, accendevo il pc e speravo che nessuno entrasse.

    • RominaFan says:

      Beh, se non te li fili è improbabile che si crei un legame speciale…i rapporti vanno coltivati, non nascono dal nulla. La cosa buona è che si fa sempre in tempo a crearli…vedrai, dai bambini c’è sempre qualcosa da imparare, fatti guidare da loro!

  7. 4p says:

    Bellissimo post e mentre stavo iniziando a commentare ho letto la tua risposta all’ultimo commento.
    Hai perfettamente ragione, parole migliori no0n le potevi trovare.
    Auguri nipotonzolo 2 e dai un bacio alla tua zia da parte mia.
    4p

    • RominaFan says:

      I due più grandi, da piccoli, con me passavano un sacco di tempo e quindi abbiamo avuto modo e maniera di divertirci alla grande, giocavamo insieme, si addormentavano quando leggevo loro le storie…insomma, erano i mie pupazzetti!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *