L’Amore è…la frittata è fatta!

Tornando a casa alle 21:00, il tempo e le energie per preparare da mangiare sono pochine e mi dispiace molto perché cucinare mi ha sempre rilassata e divertita. Gioco forza, Maschio Alfa ha dovuto iniziare a darsi da fare in cucina per preparare la cena o, comunque, cominciare ad approntare qualcosa che io possa finire una volta a casa.

I risultati, ricorderete, sono stati alterni…ma io, dopo tutto, sono una che non si formalizza. Finora, per lui è stato tutto sommato facile perché, in estate, uno se la cava con poco. Tipo:

“Femmina della Specie, ho cucinato!”

“Bene! Cosa hai preparato?”

“Carote e mozzarella!”

” ‘azz…mh, sì, hai cucinato…”

Ora che qualcosa di caldo a cena inizia ad essere gradevole, si è dovuto rimboccare le maniche.

Stasera son tornata a casa e sono stata investita da un profumino niente male. Sniff Sniff…mmmh, frittata!

“Maschio, hai preparato la frittata al forno?!”*

“Si!”

“Ottimo! E di contorno?”

“Niente!”

“Niente?”

“No, perché tanto ho usato 5 uova per la frittata”

“5?! Ma sei impazzito?! Colesterolo non ti temo…”

“Si, perché ci ho messo dentro 3 zucchine…”

“3?!”

“Sì, perché se ne avessi messe solo due poi me ne sarebbe avanzata una e non avrei saputo che farci, poi ci ho messo dentro anche due wurstel e le tre uova che avevo messo all’inizio non bastavano a coprire tutto…” questa affermazione allucinante è stata accompagnata da uno sguardo fiero, come se avesse trovato una soluzione brillante e geniale a qualche annosa questione che tormenta il genere umano da secoli…

“5 uova, 3 zucchine e due wurstel…una mozzarella già che c’eri no?”

“Ci avevo pensato ma non mi sarebbero bastate le uova…”

A questo punto, io ero sdraiata per terra a rotolarmi dalle risate, con le mani nei capelli, la tipica  risata isterica di chi vede il lato comico di una traGGedia, senza che Alfa, in tutto questo, capisse cosa scatenasse la mia ilarità. Santa pace, una roba del genere nemmeno in Inghilterra l’hanno mai partorita…insomma, quante possibilità ci sono di sopravvivere ad una frittata atomica?

Fatto sta che, dopo un pò, tira fuori dal forno una bella insalatiera di pirex (sì, l’ha cotta in un’insalatiera!!) con dentro una cosa…no, non brutta, dai, brutta no. Diciamo solo vagamente simile ad un cervello, ma con un colore più sbruciacchiato…una roba alta più o meno 20cm che stava lì lì per prendere vita.

Colpita dal suo entusiasmo, mi siedo a tavola senza fare commenti mentre lui taglia in due delicate porzioncine da mezzo kilo l’una ‘sta mappazza di frittata e me la scodella nel piatto tutto fiero di sé.

“Mh. Femmina della Specie, mi sa che se la lasciavo in forno altri due minuti era meglio…”

“Sì, forse sì” commento io, mentre cerco di raccogliere quello che ha la consistenza più dello zabaione, che di una frittata, ben attenta a non sminuire il suo impegno.

“E che devo aver sbagliato qualcosa perché fuori si stava bruciando ma dentro è cruda…”

“Ma, sai, è che forse, dico forse, il recipiente non era proprio quello più indicato. Magari uno dei nostri 34 contenitori di pirex bassi e larghi sarebbe stato più adatto e la cottura sarebbe stata più, ermh, omogenea…”

“Dici?”

“Han han…infatti anche le zucchine sono un tantino crude al dente”

“Sì, in effetti. Però, dai, dove non è cruda e dove non è bruciata non è male…vero Femmina della Specie?”

“No. No-no. Affatto…”

Cari miei, qui ci sono ottime possibilità che stanotte io e Alfa verremo uccisi da una molecola di colesterolo ninja. Poco ma sicuro che non digerirò mai, dopo cena ho preso due pasticche di carbone e un bicchiere di citrato. Niente, la frittata è ancora lì. E l’insalatiera…ecco, temo che non riuscirò mai a liberarla dalle incrostazioni…però, dai, è stato veramente carino…

L’Amore è…imparare a fare del proprio meglio giorno dopo giorno per aiutare l’altro, ma anche incoraggiare i tentativi entusiasti, di supporto… anche se sono un pò maldestri!

*Maschio Alfa non ha un rapporto felice con le uova. Ogni volta che ha provato a fare le banalissime frittate in padella, non avendo pazienza, le ha girate moooolto prima del tempo e quelle, chiaramente, sono colate sul piano della cucina imbrattando tutto all’inverosimile. Per ovviare all’inconveniente, gli ho spiegato che può farle anche al forno, così taglia la testa al toro!

 

This entry was posted in Buffe cose della vita, l'amore è..., Piccoli Piaceri della Vita. Bookmark the permalink.

28 Responses to L’Amore è…la frittata è fatta!

  1. Livia says:

    Io la mia prima frittata l’ho fatta a 37 anni suonati un paio di settimane fa, in padella ed era ottima… l’importante è buttarsi 🙂 Credo che tornando a casa alle 21 apprezzerei anche delle zucchine affettate crude perché confuse con cetrioli!
    Mia madre quando era in vena faceva la frittata al forno con le patate tagliate a cubettini, nella teglia di alluminio, booooona… potrebbe usarla anche lui, a meno che per forno non intendi il microonde…
    Vai Maschio Alfa, hai tutto il mio sostegno morale! 😉

    • RominaFan says:

      Guarda, io, preferibilmente, preparo le frittate al forno perché così posso anche evitare di metterci l’olio e vengono belle alte e morbidose, mi danno più soddisfazione! La frittata di patate la adoro. Ma quella nasce come frittata “porca” e quindi prima faccio dorare per bene le patate tagliate a rondelle sottili e poi ci metto l’uovo, sale, finocchiella, rosmarino e via! Senti, sarà l’ora tarda, sarà l’argomento, sarà che a pilates oggi mi hanno fatto fare un mazzuolo così ma io ho una fame…

  2. Rosalba says:

    Anche noi ieri abbiamo mangiato la frittata 7 uova per 4 persone sono troppe? erano delle omelette ! Tipo io non ho un ottimo rapporto con l’uovo alla coque o troppo crudo o troppo cotto……………………….mai una volta che mi viene buono!Quindi sono solidale con maschio Alfa ahahahaha e poi apprezziamo la buona volontà………………….ad esempio mio marito non muove un dito io torno alle 20:15 e lui alle 18:30 non aggiungo altro! Ciao Romi…………….

    • RominaFan says:

      Alfa non ha scelta: io torno alle 21:00, se mi dà una mano, bene, altrimenti si può anche cenare con una tazza di latte e cereali, per quanto mi riguarda!!! Ho sempre cucinato volentieri e da sola, ma ora ho difficoltà, purtroppo. Ti dirò di più, se tarda e non mi avvisa, io non cucino proprio. Ora non è possibile che lui faccia più tardi di me, ma quando è capitato che arrivasse verso le 20:00 senza avvisarmi (brutto vizio che gli ho tolto) l’ho lasciato digiuno. O prendeva la pizza o niente perché – quando avevo orari normali – io dopo le 20:00 in cucina non mi mettevo. Lo so, sono tosta e gli do un sacco da fare, ma così almeno ci veniamo incontro e io non mi esaurisco…oh, anche le omelette non sono male, io preferisco quelle semplici, prosciutto e sottiletta…mamma mia, mi brontola lo stomaco. Se stasera trovo la cena pronta, faccio un regalo al Maschio!!!

  3. alda says:

    Anche io la frittata la faccio al forno (magari evito di usare l’insalatiera…), perchè quando ho provato a farla nella tradizionale padella ho combinato dei disastri inenarrabili, con il risultato che ho passato il dopo cena a scrostare la cucina dall’uovo che era colato.
    Mio marito è bravissimo, in compenso, quindi quando ci viene voglia di frittata “come dio comanda”, tiro fuori la padella, le uova, il sale, condimenti vari, e passo il tutto a lui 😀

    • RominaFan says:

      Lui mi fa morire dal ridere perché è proprio l’uovo di per sé che lo manda in ambasce: che sia sodo, frittata, sfracellato o all’occhio di bue…non ci si relaziona bene! La frittata al forno gli rimane più semplice, spero solo che impari a riconoscere i contenitori adatti!!

  4. rita says:

    l’Amore è…….chissenefrega di come è venuta la frittata, di dove l’ha fatta cuocere e delle zucchine croccanti…se fosse stato tutto perfetto, Lui non sarebbe un vero Maschio Alfa, ma un Maschio-Pelagorino-Insopportabile…..e che ci staremmo a fare, noi Femmine della Specie? (della miglior Specie, ovviamente).
    …stasera yogurt al flambè!!

    • RominaFan says:

      Sì, ecco, io – tendenzialmente – sono riconosciuta come Femmina Della Specie. Se ne combino una delle mie (tipo lasciare il gas acceso, ho un talento per dimenticarmi di spegnerlo) allora divento Specie Di Femmina!!!! Ah, no, per carità, mi diverto molto di più così che con il SignorinoTuMiStufi!! Stasera chissà che mi aspetta!!!

  5. AhAhAh! Mi sa che Maschio Alfa non riceverà una stella Michelin! Rassegnati!

  6. 4p says:

    Tesori belli siete una gran bella coppia. Tenetevi stretti l’uno all’altra e non c’è frittata che tenga.
    Sposini da poco, ho chiesto a Nick di comprare i funghi (intendevo una bustina di funghi secchi) visto che anch’io prima della 8 non rincasavo quasi mai.
    Al mio rientro ho trovato una camionata di funghi freschi sul tavolo, pronti per essere puliti. >Ci credi che la voglia di funghi mi è scappata subitissimamente.
    4p

    • RominaFan says:

      Ahahaha, posso immaginare che quella sera avete optato per aglio-olio&peperoncino! Guarda, abbiamo – come tutti – i nostri momenti in cui ci si punzecchia di continuo e ci sono argomenti (vedi il matrimonio) che non tocchiamo nemmeno più perché tanto si finisce a litigare senza arrivare ad una soluzione. Però, nonostante tutto, abbiamo un gran feeling. Ci ammazziamo dalle risate. Lui è un giullare e io gli vado dietro…e quando c’è poco da ridere, per fortuna c’è feeling lo stesso…

  7. Mapiova77 says:

    Per risolvere il problema del “ribaldamento” della frittata (con una sola mano, aggiungo) ho preso le padelle fatte apposta che si possono unire. Fatte al forno non ho mai provato ma non mi convince perchè temo che mi ustionerei anche l’unica mano che mi è rimasta.
    Per la cronaca le dosi che uso per due pasti (solitamente con la cena mi preparo anche il pranzo da portare in ufficio il giorno successivo) sono: 3 zucchine, 3 uova (calate a 2 quando ho fatto più pratica) e 1 wuster.

    • RominaFan says:

      Eh, sì, dai, anche le padelle “autoribaltanti” sono un’ottima soluzione…ma che bravo che ti prepari da mangiare per l’ufficio. Io non ho la forza morale di farlo, e sbaglio perché visto che non ho nessuno con cui mangiare (la collega torna a casa per pranzo) e visto che mi fa tristezza mangiare da sola, finisce sempre che mi compro un panino o una pizzetta, quando sarebbe meglio sedersi e magari mangiare un pò di verdure grigliate o cose di questo tipo…bravo!

  8. Ilaria says:

    THAT’S AMORE!! E sto parlando di entrambi..

    • Ilaria says:

      Ieri sera, quando al mio ritorno a casa ho trovato in bacheca un avviso di uno dei miei condomini (…), mi sei venuta in mente..Quanto vorrei dei vicini a posto!!!!!!!!!

      • RominaFan says:

        Quanto vorrei avere dei vicini…in galera!! E che c’era scritto?

        • Ilaria says:

          Anche io!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Si comportano come dei bambini! Siccome non abbiamo dato il nostro consenso a ridipingere le scale solo al primo piano (per forza, noi abitiamo al quarto!), uno ha ben pensato di scrivere all’amministratore chiedendo se bastava la maggioranza dei consensi e in quali orari non si doveva far andare la lavatrice, in osservanza degli orari di silenzio.. Bene, io esco la mattina alle 7 e torno alle 21, quando ho occasione di disturbare la quiete pubblica??? Non sono l’altrui musica a palla anche dopo mezzanotte, la tv a volumi folli, le urla di bambini maleducati a qualsiasi ora a dare fastidio.. NO! E’ la mia lavatrice che funziona fino alle 21.30!
          Senza parole..

    • RominaFan says:

      Amore e….FAME!!!

  9. Federica says:

    Che forte Maschio Alfa! Mi ricorda un po’ anche il mio di Maschio…
    L’inverno scorso lui aveva una giornata di riposo perchè era andato a donare il sangue e così ha pensato di cucinare lui la cena!
    Al mio arrivo a casa alle 17:40 c’era già la tavola pronta (!!!!!) e lui armato di guantoni da cucina ha tirato fuori dal forno una teglia piena di sofficini all’urlo di “Amore è pronta la cenaaaa!!”

    Non ho obbiettato nulla: nè l’orario, nè le scatole di sofficini sparse ovunque, nè “l’apparecchiamento” strano della tavola….l’aveva fatto pensando a me e questo è Ammmore! 🙂

    • RominaFan says:

      Ma che carino che è stato, dai! Un plauso alla buona volontà dei Maschi Alfa perché effettivamente, spesso, li massacriamo abbastanza per tutto quello che combinano!!

  10. tania says:

    Quanto ridere che ho fatto!!!!!!!!!!!
    io mi sarei rifiutata di mangiare una cosa simile, va bene non farire il suo orgoglio, ma anche il mio stomaco merita rispetto!!!!!!

    • RominaFan says:

      Grazie al cielo, tranne l’insalata, digerisco pure i sassi…poi mettici pure che arrivo a casa alle 21:00 con una fame che è già tanto se non mangio Alfa tutto intero e vestito!

  11. Eleonora says:

    oddiooo!! ancora non mi riprendo!!! Giuro ho mal di pancia, tante le risate che mi sono fatta!!! XD
    Sei fantastica!! Vorrei averti come vicina di casa, almeno ogni tanto inviterei a cena te e maschio alfa: se ti giuro che la frittata la so fare, ci pensi a trasferirti?! 😀

    • RominaFan says:

      Non chiedermelo due volte: stanotte sono stata richiamata dal regno di Morfeo dal sonoro bestemmione dello psico-vicino che litigava con la psico-strappona…se hai orari normali sarò ben lieta di farti da vicina!!!!!

  12. Pingback: L’Amore è…vivere serene crisi di identità | Il Codice di Hodgkin

  13. Anna says:

    Aiuto! Non ho smesso di ridere dall’inizio alla fine del post! Il massimo che a me è stato “propinato” è stato l’hamburger di quelli surgelati fritto in circa 2 dita d’olio (praticamente grondava)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *