Serenità frustrante

Sono avvolta stretta stretta nel bozzolo e non mi posso muovere. Ho lanciato il dado, ora posso solo stare ferma e aspettare che si fermi, sperando in un buon punteggio. Serenità frustrante. Esiste? Sì. Esiste quando sei felice con il freno a mano tirato. Esiste quando di giorno fissi il soffitto e sorridi pensando a quel che sarà, mentre di quel che sogni la notte rimangono solo pochi flash di angoscia. E’ non essere sicuri che il castello di sabbia sia sufficientemente lontano dalla linea della marea.

Serenità frustrante è smentire di giorno i rigurgiti di ansia della notte. L’importante è smentirli di giorno in giorno. L’importante è che sia pur sempre serenità.

 

 

This entry was posted in l'amore è..., Pensieri e Parole, Sogni. Bookmark the permalink.

13 Responses to Serenità frustrante

  1. Ila says:

    Romy butta via l’ansia perchè tra il castello di sabbia e la marea c’è una Fortezza.
    un abbraccio
    Ila

    • RominaFan says:

      Già, a volte temo più per la fortezza che per il castello, e comunque penso che ormai faccia parte del “mestiere”!!

  2. 4p says:

    “Il freno a mano tirato” è perfetta come metafora, ma il dado non scherza mica, su quel tappeto verde darà il massimo della vincita.
    La notte rompe un po’ i coyons, ma si sà che la notte tanto cara e misteriosa non sempre porta serenità, ma non ascoltarla troppo, il giorno le rende “pan per focaccia”.
    Il mio incoraggiamento e abbraccio strafiducioso è con te.
    4p

    • RominaFan says:

      Bravissima, rompe parecchio i coyons, la notte, da stasera penso che andrò di camomilla o che almeno dovrò ricominciare con il cappuccino d’orzo prima di dormire perché ultimamente faccio incubi a rotta di collo! Il lato buono è che tante persone mi danno pacche sulle spalle e mi dicono “benvenuta nel club!”, quindi ci sta che sia normale!

  3. rita says:

    Il dado dara’ il massimo punteggio e l angoscia della notte lascera’ presto il posto a quella serenita’ che e’ del giorno……ora stai nel tuo bozzolo…..presto sarai leggiadra farfalla…
    Un bacio….un po sghimbescio, per quello che mi e’ permesso di fare, stante la nota situazione!!

  4. alecomeale says:

    Ecco, appunto! L’importante è che sia serenità. Poi pian piano le nebbie si diradano e resterà solo una serenità serena 😉
    Un abbraccio Romina!

    p.s. in questo periodo non leggo blog, tranne il tuo… empatia assoluta!

  5. ziacris1 says:

    la ricerca della serenità durante il sonno, a volte è faticoso più che lavorare, ma poiquando la raggiungi, perchè prima o poi la raggiungerai, sarà tutto fantastico

    • RominaFan says:

      Guarda, ultimamente crollo dal sonno e cerco di dormire il meno possibile perché sto facendo dei sogni allucinanti. Al di là di quelli che sono la rappresentazione reale dei miei terrori peggiori, ce ne sono altri allucinanti…stanotte sono stata perseguitata da un branco di scimmie che mi volevano uccidere!! Eppure la sera mangio leggero…

  6. tomele85 says:

    Grazie Romy, perchè con queste parole hai dato un nome a quello che sto vivendo anch’io.. serena ma con il freno a mano tirato.. NOn so se ti consola, ma sei in buona compagnia..un abbraccio

    • RominaFan says:

      Mh, preferirei fossimo serene senza freno a mano ma diciamo che ce lo facciamo andare bene! Un abbraccio anche a te!

  7. Widepeak says:

    L’hai descritto molto bene, l’ho capito bene. Bel bozzolo, stai tranquilla quanto e come puoi, conti solo tu!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *