Il mio terzo bloggeanno – la mumcer blogger

Era il 15 dicembre 2010 quando ho aperto il Codice. Avevo un tale bisogno di parlare del mio linfoma, delle sue conseguenze e dei miei sentimenti che le parole si accumulavano nella mia gola, soffocandomi. Cominciavo a realizzare che avevo taciuto troppo al lungo, che mi ero emotivamente narcotizzata. E così decisi di reagire, assecondando l’urgenza di compormi all’opposto. Se prima parlavo solo degli aspetti strettamente “tecnici” della mia malattia, con il blog iniziavo a raccontare le mie emozioni vecchie e nuove. Se prima ero molto più discreta su quanto mi era accaduto perché temevo “l’effetto poverina”, il Codice – figlio di un bisogno di condivisione senza pietà – mi portò a trovare una nuova via comunicativa più efficace. Sul mio cammino avevo già incontrato La Lampada di Aladino (a proposito, quest’anno ho partecipato per la terza volta al calendario dell’associazione) e dopo poco entrai a far parte di Oltreilcancro, rendendomi maggiormente conto del potenziale (diretto e indiretto) della blogterapia, testimoniato dall’interesse – inaspettato – di diversi giornalisti verso il Codice.

Sentivo che stavo guarendo. Stavo ponendomi domande e trovando risposte. E stavo continuando a soffrire per alcuni irrisolti che però finalmente comprendevo. Incoraggiata dal supporto di tutti voi che da tre anni passate da qui, ho deciso che il momento di mettere tutto su carta era arrivato. Gra(n)fica Pubblicitaria ha creduto in me e la Effigi ha pubblicato il libro. Un primo grande step era stato raggiunto. Mi sentivo più libera. Mi sentivo libera come ci si può sentire correndo e urlando di gioia a perdifiato sulla spiaggia.

Questo blog è diventata la valvola della mia pentola a pressione mentale. Ho fatto pace con molti aspetti della mia vita di malata ed ex malata di cancro. Ho ritrovato il piacere edonistico di scrivere. Ho potuto trasformare la “category” animali nella rubrica “animo animale” per il Nuovo Corriere dell’Amiata. Ho potuto collaborare per due anni al calendario dell’Avvento dei Piccolini Barilla con le mie fiabe (Pim piccola renna alla riscossa e I super elfi di Babbo Natale) Ho potuto conoscere persone strepitose, cui voglio molto bene e che mi fanno pensare che tutto sommato di bene ne è derivato tanto, dal cancro.

Ho potuto andare davvero oltre il cancro. E oltre il cancro ho trovato una vita nuova, le mie belle soddisfazioni, qualche guaio, dei lavori dove ero una brava dipendente finché avevo l’invalidità civile e dove sono diventata un’incompetente quando sono diventata madre, dei linfonodi cicciottelli e…una figlia. Ogni bambino è un miracolo ed è speciale. Ma chi ha avuto il cancro sa che alcuni hanno un significato un po’diverso.

Il blog è cresciuto con me, forse si è un po’snaturato, forse è il caso di fargli un fratellino per poter parlare esclusivamente di altro ma anche io sono cambiata. Sono una strana bestia mitologica. Sono una mumcer blogger: metà cancer blogger, metà mum blogger…uno non sa mai cosa gli può capitare di diventare nella Vita.

E’per questo che andare oltre il cancro è bellissimo…

P.S.: ho urgente bisogno di un check up. Tra le varie visite ce n’è una piuttosto importante dall’oculista perché stanno succedendo cose curiose. Avevo appuntamento per il 10 gennaio ma mi è venuto il dubbio che forse, data la situazione, sarebbe il caso di anticipare. “Salve, sono Romina. Avrei appuntamento il 10/1 ma visto che mi sta succedendo questo mi chiedevo se non fosse il caso di anticipare…”. Silenzio. “Signora, forse è il caso che venga giovedì prossimo…”. Eccheccazzo. Stai a vedere che quello della placenta non è l’unico distacco del 2013…

 

This entry was posted in Blog Terapia, Buffe cose della vita, Cancer Bloggers, Ecchecavolo, Effetti Collaterali, Follow Up e Visite Varie, Linfoma di Hodgkin, Mamma e Cancer Blogger, Pensieri e Parole, Piccoli Piaceri della Vita, Sogni. Bookmark the permalink.

16 Responses to Il mio terzo bloggeanno – la mumcer blogger

  1. Camden says:

    Tanti auguri di cuore e speriamo che il problema agli occhi non sia nulla!!!!

    • RominaFan says:

      Grazie! Speriamo, guarda, devo monitorare la situazione e se continuo a vedere lampi di luce correre al pronto soccorso oftalmico prima della visita…finché vedevo sciami di moscerini era un conto, quello può dipendere dalla sola miopia quando è piuttosto alta, ma i lampi di luce di solito non sono buon segno. Che palle…vediamo un po’! Un abbraccio!

  2. Laura says:

    Ma noooo! Cacchio Romina, spero davvero che non sia nulla di grave e ti faccio tanti tanti auguri!

    • RominaFan says:

      Grazie Laura! Oggi, per la prima volta dopo giorni, non ho visto questi cavolo di lampi, io penso che comunque sia qualche accidenti che dipende dalle emicranie. Più passa e meno tollero la luce…uffa! Un baciotto!

  3. Laperfezionestanca says:

    Ovvii auguri e in bocca al lupo per gli occhi. Per quanto riguarda il blog, no che non devi aprire un fratellino! Ma per niente! Vedi, il tuo blog ha un grande merito, non è un blog tematico, non è un cancer blog, o meglio, non è solo un cancer blog allo stesso modo in cui tu non sei solo una ex malata di cancro.
    Ecco, questo blog è proprio Romina, tutta tutta, mentre cerca lavoro, mentre cova una bambina, mentre racconta del cancro, mentre racconta della sua famiglia e di mille e mille altre cose. Come diceva una persona che stimiamo e amiamo entrambe lei era una persona, cancro compreso.
    E anche averlo incontrato e superato ha fatto di te quella che sei. Solare, allegra, appassionata, attenta, coraggiosa e a volte avventata. Riflessiva e affettuosa. Saggia e misurata. Tutto insieme, non trovi?
    Perché aprire un altro blog. Il blog comprende la tua vita, è partito da una necessità e ora può andare avanti, come te, insieme a te.
    E mi piace un sacco, come te.

    • RominaFan says:

      Gh gh gh gh…io mi inibisco, così, grazie…
      Sono fortemente indecisa se farlo o no, e il tuo parere è prezioso…
      Grazie ancora!

  4. anna ravanelli says:

    Forza forza forza…..ti leggevo prima…ti leggerò oggi….e domani

  5. mapiova says:

    Sono curioso di vedere il fratellino del codice se nascerà!!! Però, mi raccomando, non abbandonare questo blog.
    Buona fortuna per la visita oculistica!!!

    • RominaFan says:

      Grazie, tenete le dita incrociate per la visita, mi raccomando! Oh, no, il Codice non potrei MAI abbandonarlo…piuttosto abbandono Maschio Alfa…!!!

  6. rita says:

    Sicuramente dita incrociate per la visita oculistica….anche se direi che, da come stanno andando le cose, possiamo stare un pochino tranquilli, giusto?
    Sull’aprire un altro blog…mah….lascio a Te ovviamente ogni decisione, che sarà come sempre quella giusta…..
    Con questo “rewind” di considerazioni, mi hai fatto ripercorrere un po’ la storia della nostra amicizia, con un pizzico di commozione, anche se non c’ero proprio dall’inizio…..
    Bacio bacio

  7. 4p says:

    Spero proprio che non sia nulla di grave, sto già tutta incrociata sino a giovedì.
    Questo blog è fatto bene, è personalizzato egregiamente e va oltre.
    Sei tu il codice, ma non un codice segreto, un codice aperto che ci ha fatto conoscere tanti momenti dolorosi della tua vita (libro), affrontati nel tempo con ironia, a modo tuo e con le tue parole.
    Le minifavole che scrivi sono bellissime e sempre con una morale non per niente scontata.
    Adoro le tue news sugli animali, sono incredibili descritte da vera reporter e da fonte sicura.
    Le avventure degli psicovicini dove abitavi prima, oh mamma non lo nego ahimè, ma quanto ridere mi hai fatto fare, dispiaciuta per il sonno che perdevi, vero nè!
    Il lavoro è sempre stata una bella gatta da pelare e il rapporto col capo e i colleghi, mah, sempre un po’ tutti pronti ad approffittarsene della tua disponibilità finita poi

    con delle sane e giuste incazzature da parte tua.
    Che bell’idea postare le foto del pancione che cresceva piano, piano, i completini che Claudia avrebbe indossato di lì a poco.
    E’ speciale avere un figlio, è speciale saper comprendere e condividere le gioie e i dolori altrui, è speciale essere coerenti, è speciale avere il dono di saper scrivere, è speciale andare oltre il cancro.
    Perchè mai dare un fratellino a questo blog, tu sei questo blog con tutto quello che c’è dentro.
    4p

  8. Ilaria says:

    In bocca al lupo per la visita oculistica! Occhi di Romina, FATE I BRAVI! Lei ha cose ben più importanti da fare, quindi basta con i lampi di luce e le pazzie..
    Sono certa che farai la scelta migliore quanto al blog, in ogni caso sarò qui a leggerti.
    Ti abbraccio.

  9. Quoto la perfezione stanca e 4p.
    E in bocca al lupo per gli occhi!
    Fra’

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *