Un feticista a quattro zampe

La Londra bene trema. Dopo il tramonto, donne di tutte le età e di tutte le taglie, si affrettano a ritirare il bucato. Guai a lasciare la biancheria stesa. I giornali pubblicano articoli dai titoli ad affetto, lo chiamano “il mangiamutande di Battersea”. La sua identità è nota, il suo aspetto anche, così come il suo nome. Eppure non si riesce a fermarlo. Il Dottor Sam Barley è stato chiaro ““Barney è famoso a Battersea, tutti sanno che gli piacciono le mutande da donna ma nessuno sa come fa a procurarsele”.

La perversione di Barney, dunque, è cosa nota. E’un collezionista di slip da donna. Anzi, tecnicamente non è un collezionista, lui non le mette da parte. Lui le mangia. E le digerisce pure, se è per questo. Ci sono speranze, dunque, per questo bizzarro personaggio? Potrà guarire e trovare una casa, far parte di una famiglia? Di nuovo il Dottor Barley a rispondere. Pare che Barney potrà guarire, ma i suoi familiari dovranno avere ben chiaro un concetto. “Dovranno stare molto attenti a non lasciare cassetti aperti ma anche alla biancheria da lavare e a quella già stesa. Barney ha un fiuto infallibile per le mutande da donna e troverebbe sicuramente quelle a portata di zampa“.

Sì, di zampa. Il nostro Barney è infatti uno Staffordshire bull terrier randagio di circa nove mesi che, periodicamente, arriva alla Battersea dogs and cats home con un certo numero di slip da donna nello stomaco. Non si è riusciti ancora a capire dove il piccolo mangiatore di mutande (rigorosamente da donna) si procuri i suoi spuntini ma i veterinari della clinica che fin troppo spesso lo hanno visto espellere il bottino con sorprendente facilità non hanno intenzione di pedinarlo per scoprirlo. Hanno un altro scopo, quello di trovargli una famiglia. Purché, ovviamente, si tenga la biancheria sotto chiave!

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

5 Responses to Un feticista a quattro zampe

  1. rita says:

    Anche il cane di una mia amica, di cui non ricordo la razza, ma l’indole estremamente dolce e pacifica, tradita solo dalle sue dimensioni, mangiava slip e calze. Ma una volta dovette essere operata d’urgenza e i membri della famiglia, fare molta attenzione a non lasciare tali indumenti in giro, perchè lei non li espelleva nè digeriva.
    La cagnolona più dolce e pacifica che io abbia mai conosciuto….

    • RominaFan says:

      Sono sempre gli insospettabili, Rita…il mio gatto mangiava gli aghi di plastica dell’albero di Natale e gli elastici…

  2. 4p says:

    Spiegatemi perchè quando si tratta di cani, gatti e tutti gli animali di sto mondo io trovo tutte le più inimmagianbili spiegazioni, davvero nè, ma se fosse stato un ometto a fare scorpacciate di mutandine da donna o anche mutandoni urca me lo sarei mangiato a parole verissimo, ci puoi giurare. Ahahahahah!!!!!!
    Abbraccio e bacetto a Claudia.
    4p

    • RominaFan says:

      Come minimo lo prendevi ad ombrellate! Il mio ex gatto sai che faceva? Se trovava incustoditi miei calzini (contento lui) o guanti, li acchiappava e li metteva nel suo nascondiglio segreto. Praticamente aveva divelto (delicato, lui…) lo zoccoletto dei mobili della cucina, si infilava sotto i mobili e nascondeva il suo bottino dietro il forno, dove io non sarei mai potuta arrivare. Quando ho cambiato casa, ci ho trovato di tutto!

  3. 4p says:

    Ammmmmooorino!!!!!!
    4p

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *