Sogno di una notte di mezzo autunno – Trova l’intruso

Ho fatto un sogno molto strano:

E’fine ottobre. Un sogno ambientato in un prossimo futuro. Entro nella Sala Rossa al braccio di Nipotonzolo Numero Uno e Nipotonzolo numero due, tutta caruccia che paro ‘na bambola, con il trucco perfetto, i capelli impeccabili e il mio abito bellissimo, sotto al quale si nascondono tacchi vertiginosi. Entro nella sala e al posto della marcia, parte la sigla di Peppa Pig. TATTATATATTAPARAPARAPAPPA. Maschio Pig Alfa è lì e mi aspetta. Non ha voluto che vedessi il suo abito prima della cerimonia. Purtroppo, non ha scelto quello alla Elton John con i bottoni stroboscopici, ha scelto quello che temevo: l’abito più anonimo del mondo. E’praticamente uguale al testimone. A proposito di testimoni: eccola lì, mia sorella. Sorella che non è che porti proprio fortunissima, quando fa da testimone a qualcuno. Ma tanto pure io ho fatto da paggetta, a sei anni, ad un matrimonio che non è esattamente finito benissimo, quindi siamo pari.

La cerimonia inizia. Guardo gli invitati e qualcosa non torna. L’età media è 15 mesi. Caz…pene. Ho scambiato le partecipazioni con gli inviti per la festa di compleanno di Claudia. Ma porca miseria, ma a nessuno è sembrato strano che sulle partecipazioni ci fossero tutte le PrinciFesse in formazione che manco a Miss Italia? Va da sé che con le PrinciFesse, in ogni caso, io non ho niente a che fare. Questo deve essere chiaro.

Vabbé, ormai è andata. La cerimonia arriva al clou e Claudia e Nipotonzolo Numero Tre ci portano le fedi. Siamo alle solite: lui cerca di spiccarle la testa dal collo lanciandole un limone lanciato ad una velocità che allo Sputnik je pia ‘na pista. Rissa sul tappeto rosso.  Com’è, come non è, je l’avemo fatta: dopo Clooney, dopo la Jolie e Pitt, anche l’ultima coppia di eterni fidanzati refrattari al matrimonio cede. Lo zoccolo duro della convivenza vacilla. Ormai mancano solo Topolino e Minnie.

Usciamo e il nostro cane corre incontro. Zampate di alano su tutto il vestito. Ma vabbe’. Telefona nonna e ripetiamo per la miliardesima volta la stessa conversazione.

N: “ma allora la bambina ha sempre gli occhi azzurri come il padre?”

R: “Sì, nonna, sempre gli occhi azzurri, come il padre”

N: “Ottimo. Ma quindi ora di cognome come fa?”

R: “Aridaje, No’, di cognome fa Alfa, anche oggi, come sempre da quando è nata, essu, eddaje, ennamo…”

N: “Bravo ragazzo. Lo avevo costretto a promettermi che ti avrebbe sposata…”

Intanto, siamo arrivati al ristorante. Io e Alfa, in occasione del settimo anniversario di fidanzamento, siamo marito e moglie. Alla faccia della crisi del settimo anno. “Lancia il bouquet! Lancia il bouquet!”, gridano le singles presenti. E io lancio il bouquet. Poi, però, mi ricordo che io non ho voluto il bouquet perché, con Claudia per mano, mi avrebbe dato impiccio. Oddio, ho tirato la pupa. Claudia vola per aria e viene acchiappata al volo da Peppa Pig. TATTATATATTAPARAPARAPAPPA. Ma sì, tutto è bene quel che finisce bene. W gli sposi. Prendo una bottiglia di champagne e mi sbronzo in sogno.

Ma che sogno stranissimo, che ho fatto. Insomma, come posso aver sognato di avere un alano? Non è assurdo?!

 

This entry was posted in Buffe cose della vita, Il fight club delle mamme, IT'S A GIRL!, l'amore è..., Pensieri e Parole, Piccoli Piaceri della Vita, Sogni. Bookmark the permalink.

26 Responses to Sogno di una notte di mezzo autunno – Trova l’intruso

  1. Ste says:

    Guarda che se ti sposi voglio esserci,a tutti i costi! Così ne approfitto anche per farti sapere che non sono del tutto scomparsa, ci sono ancora,ti leggo e ti penso spesso…..e se ti sposi mi materializzo di nuovo a sorpresa….o magari anche se non ti sposi! 😉
    Ste

  2. SZilvia says:

    T’assicuro che ti facevo più da pastore maremmano.

    EEEEEEEEE MACARENA!

    • RominaFan says:

      Il maremmano lo porta mia sorella. Grossa com’è, posso tranquillamente presentarmi a bordo di una carrozza trainata dalla caNvalla bianca!

  3. ziacris1 says:

    azzz….cos’hai magiato ieri sera? dai è solamente lo stress. hai dimenticato il matrimonio della Canalis

    • RominaFan says:

      Ah, giusto! Stress…in realtà devo dire che si sono appanicati un sacco di invitati perché l’ho detto praticamente all’ultimo e tutto s’aspettavano meno che ci sposassimo (anche io, se è per questo). Il top è stato: “Ti sposi così presto?! Ma sei inc…ah, no, scusa, hai già fatto…!”

  4. annamaria says:

    mmmm …… strano , veramente strano……
    Annamaria

  5. Laperfezionestanca says:

    Mi sa mi sa che il tuo inconscio cerca di dirti qualcosa…..

    • RominaFan says:

      Secondo me, sta essenzialmente cercando di dirmi che mancando poco più di un mese sarebbe ora che sistemo le ultime cose…ad organizzare le cose sono davvero un’incapace ad organizzare le feste…

    • RominaFan says:

      Secondo me, sta essenzialmente cercando di dirmi che mancando poco più di un mese sarebbe ora che sistemo le ultime cose…ad organizzare le feste sono davvero un’incapace…Oh, cazzarola, devo portare l’ordinazione per le pizzette per il compleanno di Claudia….AIUTOOOOOOOOOOOOOO MANDATEMI ENZO MICCIO!!!!

  6. Jo says:

    Mamma Romina sei una grande….ogni tuo post riesce a farmi sorridere….anzi ridere di gusto.
    Ti meriti tutto il meglio.

  7. alda says:

    Allora, il vestito… a me lo ha prestato la testimone (giuro): non avevo intenzione di spendere soldi per una cosa che se va bene ti metti tre volte nella vita. Era bello però, un bel verde speranza. Il maschio alfa lo ha comprato, finito nell’armadio dopo la cerimonia, messo forse altre due volte, adesso è lì, un po’ rovinato, per ricordo.
    Il pranzo lo abbiamo organizzato se non ricordo male dieci giorni prima, ma eravamo venti persone, non è che abbiano dovuto fare chissà che.
    Le partecipazioni le ho stampate a casa, le bomboniere le ho preparate io.
    La sera, tutti a casa del testimone dello sposo, attico sulla Nomentana. La torta nuziale, una torta gelato fatta su ordinazione a forma di motocicletta (una delle cose che ci manca di più dopo averla scampata dal tumore è che non ce la facciamo più come prima a montare in moto e via, ma non si può avere tutto…).
    L’unica cosa un po’ snob che ho fatto, ho fatto celebrare da una mia amica che all’epoca era consigliera comunale, ci tenevo ed ho insistito perchè si ritagliasse venti minuti fra una riunione e l’altra.
    La cosa più bella è stato dirlo a mio padre: “papà ma… tu hai da fare giovedì prossimo verso le dieci?”
    “Perchè??!”
    “Perchè dovresti accompagnarci in comune per fare da testimone al giuramento matrimoniale”
    SBONK!!

    Però, ti garantisco, è stato divertente 😀

    • RominaFan says:

      La mia idea iniziale era farlo senza dire niente a nessuno. Maschio Alfa è un po’tradizionalista, però, e quindi abbiamo trovato una via di mezzo tra lui che si sarebbe addirittura sposato in chiesa perché “si fa” ed io che devo ancora capire che bisogno c’è dei testimoni. Sulla cerimonia in chiesa non ha nemmeno insistito perché sarebbe stato inutile: o comune o niente. A sorpresa, ho ceduto sull’ abito bianco, cui lui teneva. O meglio, lo volevo colorato ma siccome sono pigra e organizzare il matrimonio è palloso, onde evitare di girare all’infinito ho provato quelli colorati nei due negozi che ho visto ma non mi piacevano. La commessa mi ha guardata e mi ha detto “io ho capito cosa cerchi”. Me ne ha portato uno bianco sporco molto semplice, con esattamente il taglio che volevo. Me ne sono innamorata. Le bomboniere mai e poi mai le avrei fatte io. A parte che non ho tempo, ma non ho nemmeno la manualità. e onestamente, mi manca principalmente la voglia. Siamo stati rapidissimi: il mio abito, le bomboniere e le fedi sono stati scelti ciascuno in mezza giornata. Trucco e parrucco li curerà la mia parrucchiera, non ho nemmeno pensato di chiedere altrove. Le foto-l’unica cosa rispetto alla quale sono molto pignola- le farà il mio maestro di fotografia. L’unica cosa per la quale abbiamo girato parecchio (tre week end) è stata il ristorante, ma solo per questioni economiche…se riesce tutto come dovrebbe, sarà una cosa semplice e scherzosa…

      • Alda says:

        Le bomboniere le ho “preparate”, non “costruite”…. Ho comprato i confetti,un po’ di robina che mi sembrava potesse andare e le ho messe insieme. Quello che voglio dire è che se non hai l’ansia della cerimonia, del vestito, di tutto il contorno che in genere viene considerato indispensabile, ti diverti non poco. Ancora mi ricordo la telefonata della buonanima di mia sorella: “ma la zia non la inviti?” “No” “e perché?” “O bella, perché e il mio matrimonio e invito chi mi pare…” Insomma, la base è, appunto che è il TUO matrimonio e potrai ben fare un po’ come cacchio ti pare. Tanto, in fondo la parte maschile acconsente, insomma non ci fa caso più di tanto, basta non esagerare, in un senso o nell’altro.
        Comunque, se il25 ottobre capito da quelle parti…

        • RominaFan says:

          Sai qual è stata la “fregatura”? Che io ho una visione rilassata e tranquilla della cosa, mentre il mondo tende al nevrotico. Ad agosto andavamo a cercare il ristorante e dicevamo “Salve, volevamo informazioni per un pranzo di nozze” “Ok, quando?” “il 25 ottobre” “di che anno?!”…di che anno?! Noi abbiamo deciso di sposarci a metà luglio. Il 2 agosto abbiamo giurato in comune e la data era ad ottobre. Noi, con i tempi, ci siamo trovati benone ma pare che la stragrande maggioranza della gente si organizzi con anni di anticipo…ristoranti occupati per tutto il 2015, le sale del Comune anche…Elllalllero…!!!

  8. Iaia says:

    Ma auguri!!!
    Quante cose belle stanno accadendo nella tua vita!
    Te le meriti tutte. Un abbraccio, Iaia.

    • RominaFan says:

      Grazie! Diciamo che ho seminato per tanto, tanto tempo…e finalmente si raccoglie! Per la prima volta in vita mia vado a letto e penso “oggi ho fatto un buon lavoro!”

  9. 4p says:

    Ma dai…….ma allora è vero……..anche tu convoli a nozze…….che meraviglia!!!!
    Mi fa piacere che il tuo sogno si concretizza………
    Qualche fotina no???!!!!
    4p

    • RominaFan says:

      Sì, sì, le fotine arriveranno! Ebbene sì. Onestamente non ci pensavo nemmeno più. Poi Alfa ha avuto l’idea del matrimonio, spacciandola come una SUA idea, una roba che mai nessuno al mondo ha fatto. Un’innovazione assoluta! Infatti la mia prima risposta fu un no…

  10. Laperfezionestanca says:

    Aspetta, fermi tutti, ma che ti sposi? Ma ti sposi, ti sposi, ti sposi? Ma caaaa@@o, ma mica l’avevo capito! Ma come, ma cosa, ma doveeee? Allora il tuo inconscio vuole farti capire il contrario di quello che pensavo di avesse voluto farti capire!
    AUGURIIIIII

  11. rita says:

    …cambia pusher…
    anzi smettila, che sei mamma e tra un po “signora”: oddio, che effetto!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *