Un elefante si dondolava sopra il filo di una ragnatela

La vita sanitaria dell’ex paziente oncologico offre sempre scorci affascinanti, e non importa se l’ultima chemio risale a dieci anni fa.

Fine luglio. Visita specialistica. Il medico in questione mi ascolta con grande interesse, poi si alza e va a chiamare un collega, appartenente però ad un’altra specializzazione.

Un elefante si dondolava sopra il filo di una ragnatela e trovando la cosa interessante andò a chiamare un altro elefante…

Il secondo arrivato chiama un terzo specialista, specialista di una disciplina diversa

Due elefanti si dondolavano sopra il filo di una ragnatela e trovando la cosa interessante andarono a chiamare un altro elefante

Il terzo medico, si alza e va a chiamare a sua volta chiama il quarto.

Tre elefanti si dondolavano sopra il filo di una ragnatela e trovando la cosa interessante andarono a chiamare un altro elefante

E tutto insieme vanno radunare tutti gli specializzandi non particolarmente oberati che trovano in giro perché…

Otto elefanti si dondolavano sopra il filo di una ragnatela e trovando la cosa interessante andarono a chiamare un altro elefante

Tutti questi medici perché, cito testuali parole, sono “un caso interessante”.

Ora, due sole considerazioni:

1) Non per vantarmi, ma vedo che qui passano gli anni ma il misterioso fascino del mio organismo non passano mai

2) ‘Sta cosa che la canzoncina degli elefanti che si dondolavano sopra il filo di una ragnatela non finisce mai un pochino mi lascia perplessa, metaforicamente parlando…

 

This entry was posted in Bestiario del Chemioterapico, Buffe cose della vita, Effetti Collaterali, Effetti collaterali a lungo termine, Follow Up e Visite Varie, Linfoma di Hodgkin, Pensieri e Parole. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *